Crowdfunding, il volano strategico del no profit

Il crowdfunding è uno dei vari metodi di finanziamento che un’impresa o un ente no profit possono utilizzare come strumento di realizzazione dei propri progetti. Vi sono, a questo riguardo due protagonisti di rilievo: il grande pubblico (crowd in inglese) e il web. Effettivamente, il crowfunding può essere definito in poche parole come una richiesta di sostegno rivolta al pubblico per il supporto economico di un determinato progetto o una causa. Se il pubblico è quindi il target di riferimento delle campagne di crowdfunding, il web non può che diventare il “luogo” che più si addice sia alla pubblicizzazione di queste campagne che all’effettiva raccolta di fondi. Proprio sfruttando l’estensiva diffusione del web e dello sviluppo del social marketing, sono nate diverse piattaforme (42 nel nostro Paese) specializzate nella raccolta di fondi per le più disparate campagne o business projects.
Essendo il crowdfunding uno strumento utile sia nel settore del business sia in quello no profit, si distinguono diverse categorie. Eviteremo in questa sede un elenco dettagliato e poco utile per il nostro pubblico. Focus principale del crowdfunding per un’Associazione di Promozione Sociale come Human-Be, è senza dubbio il crowdfunding come Donazione. Come sarà intuibile, il donation-based crowdfunding si basa sulla liberalità del singolo, il quale finanzia un progetto senza riceverne contropartita. La donazione è peraltro sottoposta a detrazioni fiscali dal legislatore, onde incentivare un circolo virtuoso e “dal basso”.

Come si evince facilmente, il crowdfunding rappresenta una grandissima opportunità di sviluppo per l’intero Terzo Settore. Un vero e proprio volano per progetti che senza l’aiuto del grande pubblico difficilmente vedrebbero la luce. Questa considerazione vede peraltro il conforto dei dati statistici che danno il finanziamento sulle piattaforme crowdfunding in netta crescita negli ultimi anni.

Un ruolo di centralità strategica assumerà quindi la capacità per il singolo Ente di saper comunicare al pubblico i vantaggi e le unicità del progetto sottoposto a crowdfunding, una capacità che grazie agli sviluppi delle tecnologie di comunicazione, trova davanti a sé ampi spazi di manovra.